CALVERA - E' la luce della fede e della speranza ad animare la rappresentazione del Presepe vivente calverese. Più di cento i figuranti in abiti storici,  che hanno sfilato per le vie del paese addobbato a festa ed in tema per la sacra rievocazione. Tutto organizzato anche nei più piccoli dettagli, nessun particolare trascurato, rappresentati tutti i mestieri e ovviamente occhi puntati sul luogo della natività. «Hanno preso parte tutti i cittadini -ha dichiarato -il parroco, padre Stefano, ognuno ha avuto un ruolo, dai più piccoli, agli adulti, alle mamme, che hanno curato la parte culinaria con la degustazione di un piatto della tradizione calverese, ceci e cavatelli, e una carrellata di dolciumi del natale calverese». Un plauso e tanta ammirazione per i giovani che con entusiasmo e caparbietà già da qualche anno si impegnano per l' ottima riuscita di questa manifestazione.

Meteo Basilicata

@ebasilicata